Cerca
Filters
Close

IL CEI certifica lo 0,3

La normativa sul limite di irradianza 0,3W/mq, ha compiuto un passo avanti. Di seguito riassumiamo al riguardo le informazioni ricevute dal Comitato Elettrotecnico Italiano (CEI) incaricato di recepire la normativa.

Limiti di emissione

Con le due varianti EN 60335-2-27/A1 e EN 60335-2-27/A2 la normativa tecnica ha recepito le raccomandazioni eruopee riguardanti i limiti di emissione UV (0,3 W/m2). Le due varianti sono già in vigore a livello europeo e saranno pubblicate a breve dal CEI. La normativa prcedente rimane valida in parallelo con le seguenti scadenze: aprile 2009 per l'A1 e ottobre 2011 per l'A2.

Apparecchiature UV già presenti sul mercato

Le norme tecniche si applicano alle apparcchiature, prodotti e componenti nuovi. Indicazioni sulle modalità di trattamento del parco pregresso possono scaturire unicamente da leggi e/o decreti emessi dalle autorità governative nazionali: al momento tali indicazioni non esistono.

Obblighi

Con riferimento alle apparecchiature UV, in mancanza di documenti legislativi specifici, ci si attiene, in conformità alla Legge 186, alla norma tecnica I EN 60335-2-27 che dal 1/04/2009 rende applicabile solo il limite di 0,3 W/m2. Le norme CEI infatti, sono documenti riconosciuti in sede legislavita come strumenti, univocamente identificati, per operare secondo la regola dell'arte. La legge 186 del 1968, il Decreto Ministeriale 22 gennaio 2008, n. 37 e il Decreto Legislativo 9 aprile 2008 n. 81 impongono la realizzazione a regola d'arte degli impianti e degli apparecchi elettrici ed elettronici ed individuano nelle Norme CEI, attraverso le prescrizini in esse contenute, una rispondenza alla regola dell'arte; pertanto l'indicazione del limite 0,3W/mq contenuto nella norma tecnica CEI diviene vincolante dal 1/aprile/2009

Codice lampada per lampade a fuorescenza

La Variante A2 (EN 60335-2-27/A2) prevede al par. 7.1 la marcatura delle apparecchiature con lampade UV fluorescenti per abbronzarsi con il codice di equivalenza UV. Come detto la Variante A2 e quindi la marcatura anzidetta diventano vincolanti dal 10/2011, perchè fino a tale data valgono anche le norme tecniche precedenti.

Fonte CEI (Comitato Elettrotecnico Italiano)

Lascia un commento