Cerca
Filters
Close

La luce del sole per un cuore sano?

Gli scienziati hanno dimostrato che la luce solare protegge il cuore , aiutando a liberare depositi naturali di ossido di azoto nella nostra pelle .
( lifePR ) ( Veldhoven , 2014/01/30 ) In tempi primordiali , gli esseri umani hanno speso la metà di ogni giornata all'aria aperta sotto il sole. Ma gli stili di vita al giorno d'oggi moderni significa che sempre più persone passano ore rinchiusi in ambienti interni con luce artificiale . E in cima a questo , siamo cauti di ottenere troppo sole a causa di avvertimenti sui pericoli del cancro della pelle . Ma evitando la luce solare significa anche noi lasciamo sfuggire i suoi benefici per la salute . Questo può avere conseguenze di vasta portata per la nostra salute .

Un gruppo di ricerca guidato dal dermatologo dottor Richard Weller hanno dimostrato che troppo poco la luce del sole è un male per la nostra salute cardiovascolare . In inverno - in particolare nelle latitudini settentrionali - c'è un chiaro aumento dei tassi di insufficienza cardiaca , infarti e ictus . Ciò è dovuto al fatto che la luce solare deve percorrere per terra attraverso uno strato di atmosfera molto più spessa e nel processo perde molta della sua radiazione ultravioletta . Ma proprio questi raggi ultravioletti che attivano la produzione della molecola di segnalazione ossido nitrico nella nostra pelle . Questa molecola ha un effetto positivo sulla nostra salute cardiovascolare . L'ossido nitrico dilata i vasi sanguigni , regola la pressione sanguigna e migliora il flusso di sangue al cuore .

"Gli effetti positivi della luce solare sulla salute non sono ancora state accuratamente studiato. , Ma numerosi studi hanno dimostrato che una moderata esposizione alla luce solare è un bene per la nostra salute generale , compresi i nostri sistemi cardiovascolare . In inverno , quando il sole è molto debole alle latitudini settentrionali , è una buona idea per visitare un solarium ", spiega ad Brand of the Sunlight Research Forum ( SRF ) .

fonte in inglese

Lascia un commento